il variatore – sostituzione cinghia e rulli


============
Difficoltà: **
Attrezzi specifici: S
============

How to replace the drive belt and pin rollers (centrifugal weights) for the scooter Aprilia Scarabeo 125/150/200 and Leonardo 125/150. Attention, using Google Chrome, the page will be translated automatically.

Lo scopo della presente guida è quello di fornire le istruzioni base per la sostituzione della cinghia di trasmissione , dei rulli ed in generale per una manutenzione del variatore. La guida è valida per i modelli Aprilia Scarabeo 125/150/200 e Aprilia Leonardo 125/150 con motore Rotax. Anche se il modello 200 ha qualche leggera differenza rispetto alle motorizzazioni 125 e 150 le operazioni sono sostanzialmente identiche. Vedremo comunque più avanti quali.

Bene allora siamo pronti , direi che possiamo cominciare , le istruzioni partono con lo Scarabeo già in queste condizioni:

smontiamo le 4 viti che tengono  il copri-coperchio del variatore (presente solo sul modello 200GT), e poi leviamo tutte viti del carter variatore:

   

adesso abbiamo in bella vista i componenti che formano il variatore . A questo punto apro una piccola e doverosa  parentesi: per smontare il dado della puleggia primaria e secondaria è necessario avere un apposito attrezzo che blocchi entrambi gli alberi , al tal proposito trovate in giro una miriade di sistemi e attrezzi.

Qui solo proposte “made of motoniko77”: attrezzo fatto in casa + chiave dinamometrica (attrezzo smonta variatore frizione)

Via senza indugio, per prima tocca alla puleggia secondaria con il blocco frizione,  attrezzo fai da te anzi più precisamente fai da me* ,una  chiave da 19 bella robusta e via allentiamo il dado, attenzione se il dado dovesse rovinarsi , acquistatene uno esclusivamente originale, è fatto di un materiale particolare che in caso di eccessiva serrata fa si che si rompa lui e non il filetto dell’albero:

 
 
via la campana della frizione:

 
strizzate la cinghia come in figura per farla scendere nella gola della puleggia e per aiutarvi nell'operazione, con l'altra mano, tirate la semipuleggia esterna verso l'esterno lasciando l'interna al suo posto e contemporaneamente ruotatela :

Una volta che la cinghia è posizionata sul diametro minimo, potete estrarre tutto il gruppo frizione/puleggia secondaria verso l'esterno fino a toglierlo dall'albero che lo sostiene. A questo punto svincolate la cinghia sia dal gruppo frizione/puleggia secondaria che dalla puleggia primaria e cosi facendo vi troverete la vecchia cinghia in mano. Precisazione, se dovete sostituire solo la cinghia, allora saltate la parte sottostante e riallacciatevi nel punto in cui troverete il simbolo # nella guida  . Altrimenti proseguite con la lettura.

Per il momento lasciamo perdere la frizione e spostiamoci sulla puleggia primaria, con il solito attrezzo molliamo il perno da 19 che tiene la ventolina del variatore :

 

 dunque sfiliamo la ventolina e la relativa boccola : 

  

Ricapitoliamo, questo è l’ordine con cui si smontano e si rimontano i componenti relativi alla puleggia primaria : 

Adesso direi di sostituire i rulli ed i cursori. Vi ricordate cosa ho detto ad inizio guida?  Il variatore delle versioni 125/150 è leggermente differente da quello della versione 200. Dunque attenzione, le operazioni di manutenzione sono leggermente diverse.  La differenza consiste nel fatto che la versione 125/150 ha il variatore umido mentre quello del 200 è a secco. Dunque comportiamoci di conseguenza in base alla versione posseduta:


Scarabeo 200:

Essendo a secco le operazioni da fare sono relativamente semplici. Le foto parlano da sole:

   

ecco come appare il variatore con i rulli e i cursori nuovi:

  

Ripeto: per la versione 200 non è necessario ingrassare nessun componente.


Scarabeo 125/150:

La prima cosa che salta all'occhio dopo aver smontato il variatore della versione 125/150 è la presenza della calotta paragrasso. Tale calotta ha appunto la funzione di non disperdere il grasso all'interno del carter. Quindi per accedere ai rulli, svitiamo le tre viti che tengono la calotta:


separiamo la calotta:

 

ed ecco i rulli:

 

Adesso procedete ad una pulizia radicale del variatore e di tutte le sue parti, poi utilizzando il grasso consigliato dalla casa madre: SHELL Retinax HDX2, ingrassate le piste di scorrimento ed inserite infine i rulli. Prima di chiudere, accertatevi che l'o-ring che fa da tenuta alla calotta paragrasso sia in ottime condizioni. Caso contrario sostituitelo. 

Adesso ingrassate quanto basta (sempre con lo stesso grasso) l'interno dello spinotto:


e rimontate il tutto seguendo il solito schema: 


PS: il grasso indicato dalla case madre, essendo difficile da reperire, è sostituibile, anche se con prestazioni differenti, con del comune grasso al molibdeno. 

Riprendiamo con i lavori. Direi ora di rimontare di già la puleggia primaria , almeno cominciamo a togliere di mezzo qualche componente. L’ordine è la regola numero uno per effettuare lavori decenti. Allora reinseriamo nella giusta sequenza i pezzi sull’albero motore , un goccio di frena filetti sulla filettatura del dado e via concludiamo il primo step:

 Come vedrete in foto , io serro a coppia con chiave dinamometrica e sarebbe opportuno che lo faceste anche voi, comunque siccome siete liberi di far come vi pare, decidete voi. Per chi invece volesse serrare a coppia , il valore è 60 Nm:

 

Ecco qui come deve presentarsi il tutto:

 

#     Siamo a buon punto , prendiamo la cinghia nuova:

 

io consiglio Bando , trattasi del ricambio originale venduto direttamente dal fornitore che rifornisce Aprilia senza gli ovvi ricarichi economici, altrimenti validissime sono anche le Malossi in kevlar.

E’ ora di rimontare ,procedendo  in senso inverso e pre assemblando la cinghia nella gola della puleggia secondaria portandola sempre sul diametro più corto, rimontiamo il blocco:

Attenzione al verso della cinghia, se c’è la freccia , seguitela, il motore gira in senso antiorario , altrimenti sappiate che le cinghie vanno montate con le scritte leggibili, in parole povere cosi:

 Adesso con l’ausilio di carta abrasiva a grana fine , direi 800/1000 diamo una bella grattata all’interno della campana , puliamola bene e rimontiamola:

 

 Anche qui coppia di serraggio 60 Nm.

 Ecco qui:

 Prima di chiudere tutto , date una pulita alla griglia d’areazione del coperchio variatore:

Non ci crederete ma abbiam finito !!!!!!

Che dire, rimontare è sempre più difficile che smontare ma penso guardandomi indietro che questa sia un'operazione dalla media difficoltà, per giunta ricordo a tutti che chi volesse cimentarsi lo fa a suo rischio e pericolo in quanto questa resta sempre una guida di tipo amatoriale.Per ultimo direi, usate sempre attrezzi di marca ed eliminate liquidi olii e materiali esausti secondo le normative vigenti.



*si ringrazia Truzzman per lo spunto tecnico


by motoniko77


E per finire:

- Se questa guida ti è stata utile e ti ha fatto risparmiare dei soldini, offrimi una birra e sostieni il mio impegno e il mio lavoro con una piccola donazione .

- Per info , dubbi e commenti usare il forum dello Scarabeo Rotax.

- Per restare aggiornato regalami un "mi piace" o un "+1" , oppure registrarti ai miei feedrss o alla newsletter.


Cerca la cinghia Bando su ebay