Come pianificare un itinerario

Nella seguente pagina, vedremo che è facile pianificare un'itinerario complesso con l'ausilio di un'applicativo gratuito scaricabile dalla rete e del vostro fidato navigatore per auto. Fermo restando che la pianificazione di un itinerario studiato per mezzo di cartine , atlanti, ecc ecc è ciò che di più romantico esista , bisogna ammettere che ormai questi navigatori tolgono d'impaccio molto spesso.
In commercio oggi esistono davvero pochissimi modelli di navigatori per le due ruote, il più famoso è appunto il tomtom Rider. A causa della scarsa concorrenza il prezzo di questo oggetto è molto elevato. Inoltre, se consideriamo il fatto che il supporto di fissaggio del navigatore ha un diametro creato appositamente per il canotto dello sterzo delle moto, arriviamo alla conclusione che navigatori nativi per scooter non esistono.

Ovviamente ciò non è un problema: LEGGI QUI

Altro problema che si incontra è l'alimentazione del navigatore. Ormai gli scooter moderni son dotati di prese USB e 12V ma lo Scarabeo no. A tal proposito vi invito a leggere questa guida: montaggio presa accendisigari

Come si evince dalla guida la scelta dove posizionare la presa è quasi obbligata. Ciò rende poco estetico, nonchè d'intralcio il passaggio del cavo di alimentazione. Quindi è naturale uno studio per la soluzione del caso. Dunque abbiamo visto come poter riutilizzare, proteggere ed alimentare in maniera indiscreta un navigatore auto su uno scooter. Adesso non ci resta che parlare della pianificazione di un itinerario.

Quando ad un navigatore gli si indica di portarci al punto B partendo dal punto A , nel software partono una serie di calcoli per cui il risultato è quasi sempre un percorso dove la strada è la meno panoramica, con meno curve, ma di sicuro la più veloce. Proprio il contrario di ciò che vogliamo...

Quindi come fare?

Facile, bisogna pianificare il percorso a posteriori, identificando i punti di transito importanti. Cosi facendo  si ha modo di conservare la parte romantica della pianificazione tradizionale, senza rinunciare ai più moderni metodi di navigazione.

Per far ciò basta utilizzare il software Tyre (solo per tomtom e garmin) scaricabile al seguente indirizzo: QUI
software tyre
Inserendo tutti i punti di transito, questo software consente di creare un percorso fedele alle vostre indicazioni, salvarlo nel navigatore e richiamarlo (dal menù preferiti) per iniziare il viaggio. Questo software non inventa nulla di nuovo che il vostro navigatore non faccia già, ma vi offre la possibilità di farlo comodamente attraverso lo schermo del vostro PC. E scusate se è poco. In alcuni resoconti di viaggio presenti in questa sezione del sito, troverete in allegato il relativo file ".itn", consultatelo per una verifica di quanto affermato. Allora non mi resta che augurarvi buon viaggio!!

by motoniko77

E per finire

- Se questa guida ti è stata utile e ti ha fatto risparmiare dei soldini, offrimi una birra e sostieni il mio impegno e il mio lavoro con una piccola donazione Paypal.

- Per info , dubbi e commenti usare il forum dello Scarabeo Rotax.

- Per restare aggiornato regalami un "mi piace" o un "+1" , oppure registrarti alla newsletter.

Tutti gli argomenti